I maccheroni al sugo di VENERE

L’ocio non è un’oca, non parla a vanvera, non è una svampita, non fa le papere.
L’ocio scorrazza, zompa, starnazza; cresce, s’ingrassa e ci lascia (satolli).
Allevato ci ha levato la fame e se gli facciamo la festa è per celebrare la festa di uomini affratellati dalla fatica del grano.MACARONI
Sacrificio dell’ocio non vada perso: godete e siate in festa; è quel che mi aspetto, una forma di rispetto.
Questo vi dico, io che son stato ocio.

Visit Us On TwitterVisit Us On FacebookVisit Us On Instagram