Il Baccalà di Soci

Il Baccalà

A distanza di molti anni, ancora si rinnova annualmente la tradizione delle polente e baccalà. Nel giorno delle Ceneri si preparano in piazza 2,5 quintali di baccalà, 2 quintali di farina gialla e di farina di castagne e 50 chili di aringhe. Le famiglie di Soci e dei paesi limitrofi comprano le pietanze da asporto per il pranzo, rievocando così la vecchia tradizione di quei carbonai.
Da alcuni anni, per prolungare quella che è ormai divenuta una festa locale, la sera del mercoledì la Pro Loco di Soci si ritrova nei locali del CIAF per condividere insieme una cena di vigilia comune, de “La Sfagiolata”.

Baccalà arrosto
Si mettono i filetti di baccalà nei vasconi sotto acqua corrente per due giorni cambiandola più volte al giorno. Si appendono, a testa in giù, all’aria per almeno un giorno intero in modo da far scolare più acqua possibile. Il giorno della Festa (Le Ceneri) si preparano le griglie con carbone ardente e una volta pronte, mani sapienti vi dispongono sopra i filetti prima dalla parte senza pelle e dopo la parte con la pelle.
Una volta pronti si prende il pane toscano da 1 kg, si apre, si riempie di baccalà a tocchetti e si condisce con olio extra vergine d’oliva.
Si richiude il pane e si divide in sei parti così da ricavare le famose “pacche” di pane col baccalà.


Vengo da mari molto lontani da qui, però mi piacciono questi posti d’appennino. Ancora ho addosso il sapore delle acque salate che ho attraversato, è il sale che mi permette di mantenermi ancora in forma, di conservare i miei mille segreti marini. In Portogallo dicono di me che esistono 366 ricette e che una donna le deve conoscere tutte prima di sposarsi. Capirete allora perché chi mi chiama pesce povero rischia solo di fare la figura del baccalà.

Soci
Mercoledì delle Ceneri

informazioni:
Via A. Bocci, 37 Soci
Tel/Fax. +39 0575 561813
www.prolocosoci.it
prolocosoci@aruba.it

La Sagra delle Sagre è una manifestazione enogastronomica che si terrà il 22 e 23 Giugno a Bibbiena in Casentino.
Il territorio casentinese è costellato di piccoli paesi, ognuno con una propria tradizione, una propria cultura, una propria storia.
C’è un legame unico e forte fra l’uomo e questi borghi che si manifesta nella cultura della gastronomia e che ancora oggi esiste e tiene in vita questi luoghi. La Sagra delle Sagre vuole riunire il meglio delle sagre casentinesi, quelle più amate e caratteristiche, eredi dei veri sapori del territorio e vuole essere un evento di promozione del centro storico di Bibbiena. Un pezzo di Casentino in ogni angolo del paese, alla scoperta di sapori e gusti di un’antica tradizione e dell’eterogeneità culinaria di questo angolo di Toscana.
Quali sagra ci saranno? Sabato 22 Giugno 2013 saranno presenti le sagre di: Rimbocchi con Sagra del Pane, Corezzo con la Sagra del Tortello di patate alla lastra, Faltona con la Sagra degli Gnocchi, Partina con la Sagra del Raviolo alle erbe e ricotta, Lonnano con la Sagra della Scottiglia,
Memmenano con la Sagra dell’Uovo, Chiusi della Verna con la Sagra del Tartufo e San Piero con la Sagra della Polenta di castagne con ricotta.
Invece domenica 23 Giugno 2013 saranno presenti le sagre di: Rimbocchi con la Sagra del Pane, Corezzo con la Sagra del Tortello di patate alla lastra,
Bibbiena con la Sagra del Maiale Grigio del Casentino, Partina con la Sagra del Raviolo alle erbe e ricotta, Soci con la Sagra del Baccalà,
Memmenano con la Sagra dell’Uovo, Chiusi della Verna con Sagra del Tartufo, Corsalone con la Sagra della Frittella

Visit Us On TwitterVisit Us On FacebookVisit Us On Instagram